La Revolution Francaise

In Glogpedia

by valelupi
Last updated 5 years ago

Discipline:
Social Studies
Subject:
Revolution

Toggle fullscreen Print glog
La Revolution Francaise

La Révolution française1789

Convocation des Etats généraux

Necker informa il Re che il Terzo Stato e intende costituirsi in Assemblea Nazionale. Il Re decide di imporre la sua autorità e di dichiarare illegale la decisione del Terzo Stato. Impedisce agli Stati Generali di riunirsi: per questa ragione i deputati del Terzo Stato e del Clero si riuniscono nella sala della Pallacorda di un palazzo vicino a Versailles e dichiarano costituita l'Assemblea Nazionale, che non si separerà sino a quando non verrà data alla luce una Costituzione.

Luigi XVI convoca gli Stati Generali per avere l'autorizzazione a aumentare le tasse. Nel video comincia a parlare il Re, seguito dal ministro delle finanze Necker. Presenti in sala, a Versailles, i tre stati: la Nobiltà, il Clero e il Terzo Stato.

5 mai 1789

La popolazione è incitata a ricorrere alle armi e a dirigersi alla Bastiglia, le truppe straniere in aiuto del Re sono alle porte della città. Riesco ad entrare nel cortile e i soldati sparano sulla folla. Arriva l'esercito che sembrava essere in aiuto dei soldati della Bastiglia e invece...Il Re non si rende conto della gravità della situazione.

La Fayette legge la Dichiarazione dei diritti dell'uomo e del cittadino all'Assemblea nazionaleArticolo 1 Gli uomini nascono e restano liberi e uguali in dirittiLe distinzioni sociali non possono essere fondate che sull’utilità comune.Questi diritti sono la libertà, la proprietà, la sicurezza e la resistenza all’oppressione.Il principio di ogni sovranità risiede essenzialmente nella nazioneLa legge non ha il diritto di difendere che le attività nocive alla società.Tutto ciò che non è vietato dalla legge non può essere impedito.La legge è l’espressione della volontà generale. Essendo tutti i cittadini uguali davanti ai suoi occhi, sono quindi ugualmente ammissibili a ogni dignità, posto e impiego pubblico.Nessun uomo non può essere accusato, arrestato né detenuto che nei casi determinati dalla legge.Ogni uomo è presunto innocente sino a quando non è dichiarato colpevole.Nessuno deve essere perseguitato per le sue opinioni, anche religiose. La libera comunicazione dei pensieri e delle opinioni è uno dei diritti più preziosi dell’uomo.Ogni cittadino può dunque parlare, scrivere, stampare liberamente tranne a rispondere degli abusi di questa libertà nei casi determinati dalla legge.La garanzia dei diritti dell’uomo e del cittadino necessita di una forza pubblica. Questa forza è quindi costituita per il vantaggio di tutti. La proprietà è uno dei diritti inviolabili e sacri e nessuno ne può essere privato se non quando la necessità pubblica legalmente costituita lo esiga in maniera evidente.

Histoire

1950

14 juillet 1789

26 août 1789

Convocation des Etats généraux

Serment du Jeu de Paume

La Prise de la Bastille

La Déclaration des droits de l'homme et du citoyen


Comments

    There are no comments for this Glog.