[2012] Martina Sasso: Galileo Galilei

by classeprima
Last updated 3 years ago

Discipline:
Social Studies
Subject:
History
Grade:
7

Toggle fullscreen Print glog
[2012] Martina Sasso: Galileo Galilei

strumenti di Galileo Galilei

Galileo Galilei

le opere di Galileo Galilei:1. – 1610 – "SIDEREUS NUNCIUS"2. – 1615 – "LETTERA A CRISTINA DI LORENA"3. – 1623 – "IL SAGGIATORE"4. – 1632 – "DIALOGO SOPRA I DUE MASSIMI SISTEMI DEL MONDO"

Galileo Galilei nasce a Pisa il 15 Febbraio 1564, 21 anni dopo la morte di Copernico.Si iscrive allo studio di Pisa nel 1581 per ottenere la laurea in medicina, ma interrompe gli studi per tornare a Firenze dove viveva la sua famiglia. Otto anni dopo la sua iscrizione diventa lettore di matematica allo Studio pisano. Nel 1592 comincia il lungo periodo dell’insegnamento di matematica a Padova, dove scopre la legge di caduta dei gravi e la forma parabolica del moto dei proiettili.Nel 1609 perfeziona e usa il "telescopio". Pubblica il Sidereus-Nuncius, nel 1610. L’anno successivo Galileo Galilei viene ascritto all’Accademia dei Lincei, fondata da Federico Cesi nel 1603. Comincia tra i due un sodalizio che durerà fino al 1630 (morte di Federico Cesi). Nel 1609 l’Università di Padova riconferma a Galileo l’incarico come lettore di matematica, ma nel 1610 torna a Firenze come "matematico e filosofo" del Gran Duca di Toscana. Già nel 1604 aveva tenuto una conferenza sulla comparsa di una "stella nuova", in cui sosteneva dei punti di vista quanto mai scomodi per la cultura di quegli anni. Il primo consisteva nell’affermare che un problema astronomico è risolubile solo sulla base di misure, non di considerazioni metafisiche. Il secondo portava a demolire la diffusa opinione secondo cui era fondamentale, anche per uno scienziato, conoscere l’essenza delle stelle. Le opinioni di Galileo erano pertanto aspramente criticate.

Nella lettera a Cristina di Lorena, Galileo difende l'autonomia della ricerca scientifica contro l'autorità della scrittura. La Bibbia non può mentire, ma ci sono delle cose nascoste; ci sono inoltre delle cose che si possono fraintendere per significato letterario: bisogna quindi trarne il significato allegorico.


Comments

    There are no comments for this Glog.